21km con Jabra Sport Bluetooth Headset

21km con le Jabra Sport Bluetooth Headset

 

Quando ho sentito parlare per la prima volta di queste cuffie auricolari, ho pensato che se tutto quello che c’era scritto sul sito corrispondeva a verità, allora avevo trovato la soluzione perfetta per me. Oggi, dopo la seconda uscita con le Jabra Sport, posso non solo confermare in toto le impressioni che ho letto girovagando per il web, ma posso aggiungere anche qualcosa di piacevolmente sorprendente.

Su Youtube potrete trovare moltissimi test che vi confermeranno le ottime doti audio (uno di questi lo trovate in fondo al post), la perfetta calibrazione del volume, l’ottima risposta dei tasti, il confort assoluto (praticamente non si sentono addosso e ci sono tre gommini auricolari per adattarsi a ogni tipo di forma), il pairing immediato col telefono. Io ho voluto fare di più: le ho indossate per 21km sotto la pioggia battente (più o meno un paio di mm). Non c’è scritto da nessuna parte se siano certificate per resistere all’acqua o meno, ma trattandosi di cuffie per lo sport, ho pensato, devono per forza essere studiate per sopportare almeno il sudore.

Per i primi 10km la pioggia è stata leggerissima, quindi nessun problema. Le Jabra patiscono un po’ se la sorgente Bluetooth è tenuta sulla parte sinistra del corpo (evidentemente il chip è posizionato sull’auricolare destro). Ma niente paura, ci sono avvisi  relativi a questo dettaglio praticamente ovunque. Nonostante ciò, tenendo il telefono con la mano sinistra, non ho avuto nessun problema di ricezione. Inoltre viene visualizzato il livello di carica direttamente sul display del telefono (almeno su iPhone), il che è utilissimo per capire quando le batterie stanno per scaricarsi. Inoltre, ad avvisarvi, ci sarà un avviso audio (low battery!), ma quando riceverete l’avviso sarà ormai troppo tardi per rientrare. L’autonomia dichiarata, tre ore, è abbastanza realistica. Non moltissimo per chi è abituato a fare dei lunghi da più di tre ore, ma per l’allenamento infrasettimanale sono perfette.

I secondi 10km sono stati un po’ più duri e la pioggia ha cominciato a battere con più insistenza. Le Jabra Sport hanno retto bene, ma a 2km dalla fine si sono spente ancora non scariche. Stufe di prendere acqua? Possibile, ne hanno presa davvero tanta! Arrivato a casa comunque ho verificato che fossero perfettamente asciutte, ho aspettato un paio d’ore e poi le ho messe sotto carica e hanno continuato a funzionare perfettamente.

Non sono poi da sottovalutare per l’utilizzo domestico: lavare i piatti o stirare acquisterà tutto un altro senso! E in più c’è anche la radio FM integrata, che funziona più che egregiamente. L’unica caratteristiche che non sono riuscito a testare è il microfono, da una prima prova sembrerebbe un po’ fiacco, ma è anche comprensibile dato che è posizionato sull’auricolare, quindi molto distante dalla bocca.

Il parere finale? Consigliatissime: audio ottimo, leggere, confortevoli e con la radio FM. La scelta migliore per il runner.

About Franco Aquini 130 Articles
Franco Aquini è un consulente informatico che si occupa principalmente di Content e Web Marketing. Da anni scrive per le più importanti testate cartacee e sul web, pubblicando su dday.it, corriere.it, Media World Magazine, Monclick.it e altre. Offre consulenza nel campo del posizionamento sui motori di ricerca (SEO) e nelle campagne di advertising di Google, Facebook e LinkedIn.

5 Comments

  1. Utilizzo ancora con molta soddisfazione queste cuffie ogni volta che faccio fitness e continuano a funzionare egregiamente oramai da anni…Sono state un ottimo investimento.

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*